subscribe: Posts | Comments

Siria, Iraq e donne infibulate: Maometto le vuole così

22 comments
Siria, Iraq e donne infibulate: Maometto le vuole così

Mutilazioni genitali per tutte le donne del “califfato”. È l’ultimo ordine arrivato dal leader dei jihadisti dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Isil), Abu Bakr al-Baghdadi che nei giorni scorsi avrebbe diramato un editto valido sul territorio autoproclamato a cavallo tra la Siria e l’Iraq.

L’Aki-Adnkronos International ha preso visione del comunicato dell’Isil, nel quale il leader degli jihadisti al-IRAQ: ISIS MINACCIA, 'BISANZIO PERDERA' DI NUOVO'Baghdadi spiega come la pratica sia stata imposta dal profeta Maometto. A conferma di questo, nel testo sono riportati i ‘detti’ maomettani nei quali sarebbe contenuto l’ordine di infibulazione. Ad esempio, il testo afferma che “per proteggere lo Stato islamico in Iraq e nel Levante e nel timore che il peccato e il vizio si propaghino tra gli uomini e le donne nella nostra società islamica, il nostro signore e principe dei fedeli Abu Bakr al Baghdadi ha deciso che in tutte le regioni dello Stato islamico le donne debbano essere cucite”.

Il comunicato risale ad alcuni giorni fa, è l’ennesimo che riguarda le donne dopo quello che impone il ‘jihad del sesso’ (vale a dire, concedere le ragazze vergini della propria famiglia ai jihadisti) e quello che impone la segregazione dei sessi nelle università. Mentre negli altri comunicati si faceva riferimento a Mosul, città irachena controllata dall’Isil, in quello sulle mutilazioni genitali si fa un esplicito riferimento ad Aleppo, nel nord della Siria.

Secondo la Sbai, che cita fonti di stampa arabe, “almeno 28 ragazzine hanno già patito questa sorte nei giorni scorsi e due donne sono state lapidate”.

fgmrCi sono infiniti modi di fare violenza sulle donne. Alcuni di questi sono persino legali. Uno di questi è proprio l’infibulazione ( di cui abbiamo già parlato qui). Si tratta, di una barbarie che non si limita a violare un diritto umano inalienabile, quello di disporre del proprio corpo, ma che ha anche conseguenze devastanti sulla salute fisica, mentale, sessuale di donne, ragazze… bambine. L’infibulazione lascia cicatrici indelebili sul corpo, ma soprattutto nell’anima delle donne. 

Cosa ancora più grave però è che un tale delitto viene erroneamente giustificato da bugie e falsità: nessun Maometto, nessun testo sacro ha mai richiesto questo sopruso ( così come mai nessun Dio ha voluto che si combattessero guerre in nome della pace,  ma questo è un altro discorso).

Nel testo sacro dell’Islam, infatti, Maometto non ha mai indicato la “circoncisione” femminile come necessaria. Bensì le parole del Profeta hanno sempre fatto riferimento ad un’indicazione del tutto generale, senza nessun carattere obbligatorio. Più che altro negli “hadith” (detti), dove Maometto indica dei modi di comportamento, la mutilazione genitale viene indicata più come un consiglio e non c’è nulla che si richiami ad un obbligo vero e proprio. E da nessuna parte si intende che non una donna non infibulata sia “sgradita ad Allah”. Naturalmente gli estremisti stanno tentando di ribaltare in proprio favore quanto detto dal Messaggero di Allah. Ma ormai si è pure capito che tipo di Califfato vuole portare avanti il leader dell’Isis (Stato Islamico dell’Iraq e della Siria). Lo si capisce già a giudicare dal trattamento riservato ai cristiani. Conversione, tasse inique o morte.

Nel mondo più di 125 milioni di bambine e donne, secondo i dati Unicef, sono state sottoposte a mutilazioni genitali femminili. Una donna su cinque cha hanno subito queste mutilazioni, vive in Egitto. Nei prossimi dieci anni 30 milioni di bambine rischiano ancora di subire questa pratica. E la religione non c’entra assolutamente nulla. E’ solo ignoranza, ferocia, crudeltà gratuita. E’ solo la dignità delle vittime che viene mutilata, prima ancora dei loro genitali. 

“I diritti delle donne sono una responsabilità di tutto il genere umano; lottare contro ogni forma di violenza nei confronti delle donne è un obbligo dell’umanità; il rafforzamento del potere di azione delle donne significa il progresso di tutta l’umanità.” ( Kofi Annan) 

donna_iraq_xin infibulazione

 

  1. Wow, non pensavo potesse essere un articolo utile, invece mi sbagliavo

Leave a Reply